spesso il male di vivere ho incontrato

{se lo sai, devi solo chiedere}   me   flickr   31 days-March   feisbùk   

Giuseppe, gatto carnivoro di 20 anni bruciati a trovare un modo per scampare alla noia. Ma son sempre finito a dormire nelle giornate uggiose, e a mangiare schifezze in quelle soleggiate. Geologo scazzato da quintali e quintali di pirite e di olivina, alla deriva peggio della placca antartica. Fotografo per seguire una passione, scrivo per sentirmi leggero, suono per rincorrere la tranquillità.

chelsieautumn:

whitneyjustesen:

From where I stood

Iceland, 2014

love this lady’s work

Dicevamo?? Ah, si. La voglia di Islanda, già.

(via anniehowlett)

— 6 ore fa con 12281 note
#maremma maiala 

Questa voglia immensa di Islanda/Paesi Scandinavi/Irlanda mi sta rovinando. E coi miei gusti musicali del momento non faccio altro che peggiorare la situazione. Bella merda.

— 21 ore fa con 10 note
#regalo biglietti per concerto sigur rós in cambio di un viaggio in islanda 

Non solo devo rientrare a casa dopo una giornata di studio e non trovare il tiramisù nel frigo, ma devo pure beccare la tappa del Tour proprio nel momento delle interviste. Vaffanculo.

Ps: dato che il tempo atmosferico mi ama (cogliere l’ironia), ha piovuto anche oggi, e come se non bastasse stavo per scivolare su uno straterello di fango davanti a 5 ragazze già pronte a ridere di me. Grazie.

— 23 ore fa con 10 note
#almeno alle 2.30 è arrivata la bibliotecaria carina che ogni tanto mi guardava  #ma che cazz' ti guardi??  #poi mi faccio rosso ja!  #cazzo devi piovere!!  #la gggente a mare non ci deve andare fino a quando io me medesimo non scendo in terronia  #capito???  #l'università e gli esami puz-za-no! 

Tumblr: dove il dolore e la tristezza sono una prerogativa di una piccola parte di adepti.
Guardate che di Prescelto ce ne sta solo uno, e non è nessuno di voi.

— 1 giorno fa con 9 note
#a vent'anni poi vi voglio vedè  #che cazzi di nervi 

(quando non mi cercherai più non verrò più qui)

— 1 giorno fa con 8 note
#le mie notti sono migliori dei vostri giorni  #ministri 

Sulla carta ho finito il programma di geologia per l’esame del 29. Mi manca solo la parte di stratigrafia che mi tocca far domani in biblioteca su un librone delle stesse dimensioni di un portatile, e che purtroppo non posso prendere in prestito perché è lì “solo per consultazione”.
Dicevo, sulla carta ho finito, ma a me sembra (??) di non sapere nulla. Ho un vuoto assurdo nella testa, un vuoto pazzesco, che mi fa salire un’ansia atroce, che mi fa contorcere di continuo. Forse l’esame non andrà bene, e se proprio deve essere così spero solo di non bocciarlo perché no, non mi va.
Adesso ho una settimana quasi intera per ripetere tutto, dopodomani vedrò per mezza giornata la mia ragazza perché torna a Pisa per due giorni, e tra una settimana esatta a quest’ora avrò già finito le valigie per cominciare quella che sarà l’estate più movimentata degli ultimi anni (o almeno, i presupposti quelli sono, e da come ne parlo con tutti sembra davvero che possa essere finalmente così).
Mi sono anche preso un’oretta e mezzo di pausa per spulciare alcuni blog di persone che leggo davvero con tanto piacere, lasciando qualche cuoricino di troppo forse.
Ora ho fame, sonno e mal di testa allo stesso tempo. E mi sto rendendo conto di aver sbagliato anche qualche segno di punteggiatura, ma sono troppo pigro per tornare su col cursore e correggere il tutto.

— 1 giorno fa con 8 note
#post senza senso  #me 

gattigioviani ha risposto alla tua foto “Ma povero cucciolo!!”

Ecco come si sono estinti

Pff, figurati se gli scienziati ammettono la verità! Nessuno che ha il coraggio di dire che i Dinosauri si sono estinti perché non scopavano più, qua ancora stanno a credere che sia stato un meteorite a cancellarli per sempre!

ananassoswegg ha risposto alla tua foto “Ma povero cucciolo!!”

stommale ♥ mi sento così quasi sempre!

Ma tu sei swegg, e tra l’altro sei un ananasso. Sei obbligata a sentirti così, mi dispy!

— 1 giorno fa
#gattigioviani  #ananassoswegg 

Ieri sera, mentre mi stavo addormentando, mi sono ricordato di una cosa successa tanti tanti anni fa.
Avevo 5-6 anni, e più o meno sotto Natale fui ricoverato al Bambin Gesù di Roma per piccoli problemi ai reni. Ricordo che in quel periodo avevo da poco imparato tutte le capitali del Mondo, mi mancavano solo quelle dell’Oceania. E ricordo che nella sala giochi oltre ad esserci i lego e cose simili, c’era anche una carta politica dell’Italia.
Con me c’erano anche altri bambini nel reparto, e soprattutto c’era una bambina di Terracina che si chiamava Giulia. Ricordo che un giorno avvicinammo un tavolo alla carta dell’Italia solo perché volevo farle notare che c’era una regione che portava il suo nome. Lei non lo sapeva, lo scoprì grazie a me. Poi non ricordo più nulla di quei giorni in ospedale. Ricordo solo questo piccolo dettaglio.
Chissà come sta oggi quella bambina diventata grande quasi come me.

— 2 giorni fa con 15 note
#cose così  #me